Quest’anno al Jerusalem Film Festival  Gianni Di Gregorio. In Israele “Pranzo di Ferragosto” di Gianni Di Gregorio ha avuto un successo clamoroso. Lo ha presentato proprio il Jerusalem Film Festival nel 2009. Così Gianni Di Gregorio è tornato quest’anno al Festival di Gerusalemme per la première del suo ultimo “Gianni e le donne” (in ebraico “Taam Hahaim”, il gusto della vita).

Gianni e le donne presto nelle sale israeliane. Esce nelle sale israeliane tra pochi giorni, ma il pubblico di Gerusalemme già ne ha decretato il successo. Di Gregorio, che ha presenziato le proiezioni del festival insieme al giovane cosceneggiatore Valerio Attanasio, è stato accolto in sala da un applauso che lo ha commosso. “Mi ha commosso il calore del pubblico, e sono stupito perché adesso la gente mi ferma anche nelle strade della Città Vecchia per parlare dei miei film”.

Il regista è già stato con Alessandro Fersen in Israele per il “Leviathan”. Di Gregorio in Israele c’è già stato negli anni ’80. Con il grande Alessandro Fersen, il drammaturgo che portò in Italia il teatro Yiddish. “Venimmo in Israele per portare il nostro “Leviathan” nei teatri del Paese. Io ero l’attore. Un’esperienza che non dimenticherò mai – spiega Gianni-. Ancora mi dicono che nel mio cinema si vedono delle caratteristiche proprie della cultura Yiddish, come la figura della madre, che nei miei film è dir poco predominante”.