2012, l’anno dell’arte. L’occasione è il nuovo edificio del Museo di Tel Aviv, che ospita la più grande collezione di arte israeliana. Poi c’è lo storico teatro Habima; è stato rinnovato insieme alla piazza che lo ospita, in cima alla Rothschild Boulevard. E la Cinematheque che dopo anni di lavori ha cambiato volto, moltiplicato gli spettacoli: è diventata un’elegante struttura cinematografica all’avanguardia. Così il 2012 è l’anno dell’arte di Tel Aviv.

Art Museum Tel Aviv

Art Weekend 21-24 marzo. L’anno dell’arte si festeggia, nei musei, teatri, cinema, gallerie e anche per strada (o al mare). Mentre la città si prepara all’Art Weekend, il culmine di tutte le iniziative, che a marzo porterà a Tel Aviv turisti, operatori culturali, promoter, artisti da tutto il mondo. Arrivano a migliaia per respirare quella vitalità artistica, quel miracolo israeliano, di cui tutti parlano ma che in pochi, ancora, riescono a definire.

Batsheva

Dai Pecha Kucha a GaGa di Naharin. Sei minuti e quaranta secondi per presentare il proprio progetto artistico: il format internazionale Pecha Kucha, “inventato” a Tokyo nel 2003, apre l’Art Weekend, e gli artisti israeliani dovranno condensare in meno di sette minuti i loro progetti per raccontarli e darne un assaggio al pubblico. Giovedì 22 marzo al Museo di Tel Aviv una maratona (artistica) di 24 ore. Il museo sarà aperto al pubblico, con visite guidate gratuite, conferenze e workshop e chiuderà con la danza. Danza, si, l’eccellenza: Ohad Naharin, il coreografo e direttore artistico della Batsheva Dance Company terrà un worskshop per il pubblico con il suo GaGa, una tecnica del linguaggio del corpo studiata ed esportata dalla compagnia in tutto il mondo. E sabato uno spettacolo a cielo aperto in tutta la città, con musica, cinema, mostre e performance.

Prenotate un biglietto. Prenotate subito un biglietto aereo o se vi troverete già a Tel Aviv non muovetevi perché l’Art Weekend raccoglie tutto ciò che di meglio può offrire l’arte contemporanea, la danza, il cinema, la musica d’Israele. Tutte le info sulle iniziative le trovate su artyear.co.il